Risotto bianco con olio all'acciuga e filetti di tonno

Tempo: 35 min

Difficoltà:

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 confezioni di Filetti di Tonno Rio Mare all’Olio di Oliva da 180 g
  • 320 g di riso Carnaroli
  • 1 piccolo scalogno
  • 3 filetti di acciuga sott’olio
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 1 mazzetto di timo
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • burro
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe

Procedimento:

Porta a bollore il brodo vegetale. Sbuccia lo scalogno e tritalo molto finemente: i pezzetti non devono essere più grandi dei chicchi di riso, per non risultare troppo invadenti al momento di gustare il piatto. Lega insieme qualche rametto di timo, con spago da cucina. Fai appassire lo scalogno in una casseruola, a fuoco dolce, con 2 cucchiai di olio e il mazzetto di timo, bagnandolo di tanto in tanto con 1-2 cucchiai di brodo caldo per evitare che prenda colore: alla fine, devi ottenere un fondo morbido e asciutto. Elimina il mazzetto di timo, versa nella casseruola il riso e fallo tostare un minuto, mescolandolo, finché i chicchi appaiono trasparenti. Sfuma con il vino bianco e lascialo evaporare a fiamma alta, finché non avverti più l’aroma alcolico. Inizia a bagnare il riso con il brodo bollente, aggiungendolo un mestolo per volta, e porta a cottura (occorreranno circa 18 minuti, calcolati dall’aggiunta del vino). Scalda nel frattempo 2 cucchiai di olio in un padellino a fuoco dolcissimo, unisci le acciughe e scioglile mescolando con un cucchiaio di legno. Regola il risotto di sale, profuma con una macinata di pepe, togli dal fuoco, unisci una noce di burro freddo e mescola velocemente per mantecare. Dividi il risotto nei piatti e, con l’aiuto di un cucchiaino, fai cadere sulla superficie l’olio all’acciuga a gocce. Completa con i Filetti di Tonno Rio Mare all’Olio di Oliva e qualche fogliolina di timo fresco.

Immagine per Risotto bianco con olio all'acciuga e filetti di tonno
Stampa Scarica Condividi
VOTA

Il consiglio dello Chef

Il riso Carnaroli: chicchi lunghi, ricchi di amido e con un’ottima tenuta di cottura: il riso
Carnaroli è da sempre il preferito per la preparazione dei risotti poiché si sfalda leggermente nella parte esterna, creando una perfetta mantecatura, ma resta consistente al cuore senza disfarsi. Coltivato
soprattutto nelle risaie che circondano Novara e Vercelli, la cucina piemontese ne è una grande interprete con i suoi risotti cremosi ed eleganti.

Le Ricette di Rio Mare
PER TUTTE LE OCCASIONI

Prova anche queste ricette

Scopri tutte le ricette